La caduta di Roma. La lunga fine di una superpotenza dalla morte di Marco Aurelio fino al
X
HOME
VENDI CON NOI
SHOP
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Cerca:

La caduta di Roma. La lunga fine di una superpotenza dalla morte di Marco Aurelio fino al 476 d. C.

codice articolo: 1.006.776
visto da 399 utenti
spedito in tutta Italia
Non disponibile

Nel 476 d.C., con la deposizione di Romolo Augustolo, l'ultimo di una lunga schiera di imperatori fantoccio, cade dopo un lungo declino l'Impero Romano d'Occidente, la più grande forza militare ed economica dell'antichità. Le cause di questo collasso sono state finora attribuite da molti studiosi esclusivamente alle tribù germaniche che si fecero strada con la forza oltre le frontiere, mentre in questo nuovo saggio Adrian Goldsworthy interpreta quelle invasioni non come la causa ma come il sintomo della fragilità e della instabilità dell'impero. Per capire fino in fondo i veri motivi che portarono alla caduta di Roma, secondo l'autore, è invece necessario ripercorrere quanto accaduto nei trecento anni precedenti, a partire dalla morte di Marco Aurelio, quando si verificò "una lunga serie di guerre civili, durante le quali gli imperatori rinunciarono alla res publica per concentrarsi solo sulla propria sopravvivenza". A partire dal 180 d.C., lo storico inglese descrive dettagliatamente come le violente ribellioni locali finirono per danneggiare la struttura amministrativa e logistica dell'esercito, alimentando un clima generale d'insicurezza in cui chiunque fosse al servizio dell'impero poteva essere ucciso, torturato o imprigionato per ordine di altri Romani.

Editore: Elliot

Pagine:

aggiungi ai preferiti
€ 10,00
Spedito da:Mercatopoli Bologna Porto (BO)Via Pasubio, 39 B/C/D - Bologna (BO) Tel. 051 432045 26.301 persone sono clienti di questo negozio.
altri oggetti in vendita nel negozio: